Feb 182013
 

urlAltezza: 213 cm
Peso: 107 kg
Ruolo: Centro
Squadra: Cholet
Nazionalità: Francia
Data di nascita: 26/06/1992
Best case scenario: Marcus Camby
Worst case scenario: Alexis Ajinca

 

Pro:

  • Alto e con un’apertura alare fuori dal comune.
  • Grande mobilità per un giocatore della sua altezza, molto reattivo ed agile
  • Mano soffice, affidabile ai tiri liberi, buon gancio con la mano destra.
  • Corre benissimo il campo ed in ricezione dinamica è difficilmente arrestabile dagli avversari, sia in situazioni di P&R che in transizione.
  • Grande intimidazione nella metà campo difensiva grazie alle lunghe leve e agli istinti sulle linee di passaggio.
  • Ottimi istinti come stoppatore, tempismo e coordinazione.
  • Altruista e generoso gioca integrandosi alla perfezione con i compagni.
  • Grande upside

Contro:

  • Struttura fisica ancora da costruire, piuttosto magro dovrà lavorare molto in sala pesi per resistere ai contatti a livello NBA.
  • Deve lavorare sulla meccanica di tiro, il suo range è limitato all’area pitturata.
  • Manca di un movimento credibile a partire dal post spalle a canestro.
  • Piuttosto grezzo sul piano tecnico e tattico, specie alla voce fondamentali offensivi.
  • Ha un temperamento piuttosto tranquillo, manca del sacro fuoco della competizione, assumendo talvolta un atteggiamento passivo di fronte all’andamento della partita

 

Continue reading »

Jun 242012
 

La vetrina dell’Adidas Eurocamp non è esclusiva per i giocatori in dirittura d’arrivo verso la Nba, ma anche per dei giocatori che probabilmente affronteranno l’avventura del Draft nei prossimi anni o che oppure cercano visibilità nell’Europa che conta.

I nomi di seguito sono coloro che hanno mostrato le migliori cose e che sembrano i più adatti per pensare ad un futuro in grande.

 


Oleksandr Lypovyy (SG, 1991, Ucraina, 198 cm, BC Donetsk)

Meritatamente premiato con il premio di miglior giocatore dell’evento, l’ucraino del BC Donetsk ha fatto vedere una grande versatilità sui due lati del campo con incredibile continuità, trovando sempre un modo per elevarsi agli occhi dei presenti.

Lypovyy ha delle lunghe braccia con cui si aiuta sul palleggio, mantenendolo sempre basso e forte, e in difesa, evitando facili ricezioni all’avversario che combinata alla grande tenacia e all’aggressività nella proprio metà campo ne fa un difensore potenzialmente intrigante.

Merita più spazio nella sua squadre e questo potrebbe essere l’anno giusto, visto che ha sviluppato anche un buon gioco da PG che potrebbe essergli utilissimo per il futuro, che al momento sembra limitato al territorio europeo.

 

Continue reading »