Jul 132012
 

In un momento in cui la pallacanestro oltreoceano targata Nba inizia a formare le squadre per la prossima stagione, la Summer League è una delle poche attrazioni di basket giocato che attirano l’attenzione di tutto il mondo.

Nonostante il livello cestistico non altissimo, non è solo interessante vedere come si comportano i rookie appena scelti dalle varie franchigie, ma anche come alcuni giocatori cercano di conquistarsi la possibilità di far parte del roster dei 15 che andranno a cominciare il prossimo anno.

Andiamo a vedere cosa è successo ad Orlando, prima tappa della manifestazione che ora si sposta verso la meta più affascinante, Las Vegas.

 

Jared Sullinger

BOSTON CELTICS (4-1)

Riflettori puntati sui due rookie Jared Sullinger e Fab Melo ovviamente.

Il primo ha offerto delle solide prove a rimbalzo e in attacco, dove ha mostrato i grandi miglioramenti nel tiro realizzando molti jumper dal post, dalla media e soprattutto dalla lunga distanza. Ha provato qualche soluzione mettendo palla a terra ma si è notato che è una novità nel suo gioco, mentre spalle a canestro ha sofferto la differente verticalità rispetto all’ambito collegiale, fa bene quindi a provare ad espandere il suo gioco.

Melo invece ha mantenuto le promesse… sulla sua discontinuità nel gioco. Molto acerbo mentalmente, ha acceso e spento a piacimento e questo non ha certo incontrato il benestare dello staff dei verdi. Una cura Garnett in questo caso sembra necessaria.

Ha fatto un’impressione migliore il terzo rookie preso, Kris Joseph, autore di buonissime prove offensive dove è riuscito a segnare in diversi modi contribuendo anche a rimbalzo. Deve migliorare il gioco off-the-ball, necessario per rendere al fianco di Rondo.

Male JaJuan Johnson, apparso ancora poco pronto per il piano di sopra, soffrendo la fisicità e mostrando pochi miglioramenti rispetto al suo anno da rookie.

 

Continue reading »

Jun 172012
 

Altezza: 211 cm
Peso: 114 kg
Ruolo: PF/C
Team: Duke
Classe: Senior
Data di nascita: 09/01/1988
Best case scenario: More athletic Jeff Foster
Worst case scenario: Greg Stiemsma

 

Pro:

  • atletismo
  • stazza da lungo NBA
  • buon rimbalzista

Contro:

  •  a volte macchinoso nei movimenti offensivi
  • cali di concentrazione
  • impatto limitato in partita

 

Continue reading »