Michele Talamazzi

 

Nato a Cremona nel giugno dell’82, giusto in tempo per vincere i Mondiali di Spagna, nonostante questa premessa scopre in un solo anno di scuola calcio di essere negato con la palla fra i piedi. Non che con l’arancia in mano lasci il segno, piuttosto avviene il contrario: dall’età di 8 anni, quindi, pratica e segue pallacanestro di ogni livello o quasi.

Nel ’92 scocca la scintilla per la Benetton Treviso, nel ’94 quella per i Golden State Warriors, l’anno seguente tocca finalmente al mondo NCAA. Per quale squadra? UCLA, ovviamente, e con essa scatta anche la venerazione a vita per Mr. Toby Bailey, in onore del quale quando gioca veste il 12.

Ancora a caccia della Laurea in Scienze della Comunicazione, dal 2001 collabora per il quotidiano La Provincia di Cremona, dal 2006 è giornalista pubblicista e inizia a seguire le sorti della Vanoli (dal 2009 anche per Gazzetta.it): il ritorno di una squadra di Cremona tra i ‘pro’ non fa altro che rafforzare la sua curiosità verso il mondo universitario americano, ritenendo la conoscenza dei collegiali che sbarcheranno in Europa tanto affascinante quanto quelli più fortunati che giocheranno in ‘The League’.

  One Response to “Michele Talamazzi”

  1. Come sei riuscito a diventare giornalista pubblicista? E’ tipo un miraggio per me..

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>