Evan Fournier

 

Altezza: 198 cm
Peso: 86 kg
Ruolo: SG
Nazionalità: Francese
Squadra: Union Poitiers Basket 86
Data di nascita: 29/10/1992
Best case scenario: Marco Belinelli
Worst case scenario: Zoran Planinic

 

Pro

  • Alto e robusto per il ruolo anche a livello NBA
  • Primo passo fulmineo che gli permette di battere agevolmente gli avversari diretti a medio livello europeo
  • Ha ottimi istinti per il gioco, sa segnare in molti modi diversi anche se predilige attaccare il canestro per soluzioni nel pitturato
  • Il fisico ben strutturato gli permette di reggere bene i contatti, anche grazie ad un ottimo controllo del corpo
  • Buoni istinti come passatore, meno come letture a tuttotondo
  • Grande mobilità e continua ricerca di spaziature ottimali per raggiungere il canestro
  • Grande maturità per un ragazzo di 19 anni, pare essere dotato di grande etica lavorativa e volontà di migliorarsi

Contro

  • Atletismo sotto gli standard NBA, gioca spesso sotto il livello dell’anello quando attacca il canestro
  • Pur avendo un ottimo primo passo la velocità di piedi è piuttosto limitata e ciò potrebbe renderlo vittima sacrificale di isolamenti al piano di sopra
  • Tiratore da 3 mediocre, sia come percentuali che come meccanica, deve dare consistenza a questo fondamentale per diventare un attaccante più completo
  • Pur possedendo buoni istinti come passatore, deve migliorare nelle letture e nel playmaking, per garantire maggiore spessore al suo gioco

 

Fournier è sicuramente il prospetto europeo più intrigante di questa annata, grazie ai suoi sviluppatissimi istinti come scorer e alla naturalezza con cui sta in campo, a discapito della giovane età.

I limiti come tiratore e a livello difensivo destano qualche preoccupazione, ma specie il secondo aspetto è piuttosto comune nei giocatori perimetrali provenienti dal vecchio continente, specie se comparati ai mezzi atletici dei giocatori oltreoceano.

La maturità dimostrata in questa stagione, in cui ha guidato con autorevolezza la propria squadra alla salvezza, risulta sicuramente il punto di forza maggiore, che lo porta ad accarezzare la possibilità di una scelta a tardo primo giro, in questo senso decisiva sarà la prova al prossimo Eurocamp di Treviso.

Realisticamente è il classico giocatore da selezionare e lasciare maturare un paio d’anni in Europa.

Queste le cifre dell’ultima stagione in ProA (dove ha vinto il premio come giocatore che ha effettuato il miglioramento più evidente): 14 punti 3,2 rimbalzi 2,2 assist   40% da 2,  27,7% da 3

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>