Draymond Green

 

Altezza: 198 cm
Peso: 105 kg
Ruolo: SF/PF
College: Michigan State
Classe: Senior
Data Nascita: 04/03/1990
Best Case Scenario: Corliss Williamson
Worst Case Scenario: Bobby Simmons

 

Pro:

  • Tweener dalla mentalità vincente, maturo e grande trascinatore
  • Molto versatile in fase offensiva dove può ricoprire molti ruoli a livello tattico
  • Intelligente e deciso, riconosce le situazioni in campo e agire di conseguenza
  • Determinante a rimbalzo. Non potendo sfruttare i centimetri, punta tutto su fiuto, forza ed aggressività nella maniera migliore possibile
  • Ottimo passatore dotato di visione di gioco e lucidità tale da poter essere utilizzato come point forward
  • Riesce ad essere producente anche senza mettere troppi punti a referto, portando intangibles e scaltrezza

 

Contro:

  • Il ruolo è una vera e propria incognita. Le qualità fisiche ed atletiche non lo aiutano nel trovare una posizione definita per la Nba
  • Difensivamente si impegna ma non ha la velocità per tenere giocatori perimetrali o che giocano fronte a canestro e lunghi che possono sfruttare la stazza ridotta
  • Il tiro va e viene e dipende molto dalla serata, nonostante sia migliorato molto negli ultimi anni
  • Sa fare molte cose ma non è specializzato in niente e questo potrebbe ostacolare la traslazione del suo gioco al piano di sopra
  • Il peso se non tenuto sotto controllo potrebbe condizionarlo pesantemente in autonomia e dinamicità

 

Uno dei migliori giocatori che abbiano calcato i parquet della Ncaa nell’ultima stagione, premiato con il primo quintetto All-American ed il trofeo di giocatore dell’anno della BigTen. Drayomnd Green arriva al draft con la curiosità di tutti in un misto di piena ammirazione per il suo modo di giocare sempre decisivo e determinante e di perplessità per le sue qualità fisiche che non gli permettono di definirlo in un contesto Nba.

Il prospetto degli Spartans si candida comunque per essere uno dei glue-guy più interessanti della classe, grazie ad una maturità incredibile per un ragazzo di 22 anni, una intelligenza cestistica avanzata ed un grande atteggiamento in campo, sempre diretto in direzione della doppia vu.

La mentalità di Green potrebbe essere già un upgrade a livello di spogliatoio, ma purtroppo molto della sua carriera Nba passa per le squadre in cui finisce, perché non essendo un giocatore con una caratteristica principe rischia di trovarsi in difficoltà con uno stile di gioco difficilmente convertibile per la lega più importante del mondo.

In Europa un giocatore del genere troverebbe comunque la sua dimensione ideale, rischiando di risultare importante fin dai primi anni della sua carriera professionistica.

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>