Profile: Kostas Papanikolau

Altezza: 205 cm
Peso: 104 kg
Ruolo: SF
Team: Olympiacos
Nazionalità: Grecia
Data di nascita: 01/08/1990
Best case scenario: Omri Casspi
Worst case scenario: Walter Hermann

 

Pro:

  • Role player dalla rande intelligenza cestistica, adattabile a più ruoli tattici e situazioni
  • Atleta non eccelso (manca di esplosività) ma molto sottovalutato
  • Classico stile europeo con grande uso dei fondamentali su entrambi i lati del campo
  • Grandi letture di gioco e di quello che succede in campo, bravo a muoversi senza palla ed a farsi trovare sempre pronto per rievere
  • Le dimensioni sono adatte anche per fare l’ala piccola anche a livello Nba
  • Buon difensore sui 3 e sugli stretch 4, limitandoli anche a rimbalzo con un uso frequente del tagliafuori

 

Contro:

  • Non ha le qualità per crearsi un tiro da solo, vive molto di scarichi e di tiri spot-up
  • Fisico da sviluppare per assorbire al meglio contatti con giocatori che in America rischiano di spazzarlo via
  • Non ha una grande velocità di piedi, soprattutto lateralmente dove rischia di soffrire la rapidità dell’avversario
  • Il suo stile di gioco sembra adattabile solo a poche franchigie Nba
  • Il ruolo del 3 è di difficile conversione tra Europa e Nba, potrebbe patire fisicità e caratteristiche differenti dei pariruolo

 

Era uno dei giocatori più attesi all’Adidas Eurocamp salvo poi escludersi dalla lista nei giorni precedenti all’evento per presenziare solo alle misurazioni e per parlare con alcuni GM, conquistati dopo la grande prova nelle Final Four di Eurolega dove, a detta di tanti, meritava il premio di Mvp.

Papanikolau è sempre stato nei taccuini della gente che conta ma le prestazioni contro Barcellona e CSKA lo hanno riportato in auge in vista di un secondo giro che potrebbe permettergli di rimanere ancora un paio di anni nel Vecchio Continente per continuare a maturare dal punto di vista sia tecnico che tattico.

Prospetto che potrebbe far gola alle franchigie che hanno un identità tattica ed uno stile di gioco ben definito, anche perché in caso contrario il ragazzo potrebbe trovare grosse difficoltà ed allungare ulteriormente i tempi per il salto dell’Oceano Atlantico.

comments

Lorenzo Neri

Appassionato di pallacanestro fin dalla nascita (datata 1984) a causa di un gene molto comune in famiglia, viene subito influenzato da tutto ciò che riguarda le stelle e striscie, nonostante sia born&raised in Larciano, piccolo paesino tra le colline toscane addobbato da quasi 6000 anime. Scopre la Ncaa e nello stesso momento mette un grosso freno all'interno della sua vita sociale. Affascinato dal tifo collegiale, dall'amore per l'alma mater, dall'agonismo messo a disposizione sul rettangolo parquettato, segue tutto quello che riguarda il basket universitario e la crescita di prospetti per ogni tipo di manifestazione. Collabora con alcune testate all'interno del web come PlayItUsa, Sportando e BasketNet ed è presenza fissa su forum come PlayIt e Basketcafè sotto il nome di "Il Bro". Geometra come occupazione ufficiale, fotografo a tempo perso, dipendente da Twitter.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *